martedì 1 marzo 2016

My skin care routine

Da oggi do il via a una tipologia di post che avrei sempre voluto scrivere, ovvero quella sulla Skin Care. Non sono mai riuscita a scriverli perché magari finivo il detergente prima della crema viso e quello nuovo non l'avevo testato a sufficienza, oppure in quel periodo mi dimenticavo di usare lo scrub o stavo utilizzando un prodotto che non mi piaceva e non aveva senso inserirlo.
Questa volta invece gli astri si sono allineati, il fato mi ha guardato benevolo e sono riuscita a scriverlo!
Premetto che la mia pelle è mista, tende quindi a lucidarsi nella zona T mentre è normale sul resto del viso, ho inoltre diversi punti neri concentrati sul naso e sul mento insieme a un buon numero di pori dilatati. Come se non bastasse, la situazione è aggravata dalla mia tendenza a sudare molto sul viso, ragion per cui devo utilizzare prodotti contro le imperfezioni e la lucidità, ma che al tempo stesso non siano troppo pesanti perché altrimenti la mia pelle li sputa letteralmente fuori. 
Ecco quindi il quartetto dei miei prodotti da skin care del momento.


La mattina inizio con la detersione del viso e il detergente del mio cuore in questo periodo è il Cleanse and Polish Hot Cloth Cleanser di Liz Earle di cui vi ho parlato la scorsa settimana. Sono terribilmente triste all'idea che stia finendo perché l'ho trovato un prodotto veramente valido, posso azzardarmi a dire che sia il migliore che abbia mai provato finora visti i risultati ottenuti. Non è forse il più pratico al mondo visto che si deve utilizzare anche il panno che deve essere lavato ogni tre giorni, ma sicuramente non rimarrete deluse!

Dopo aver asciugato il viso tamponandolo con un asciugamano utilizzo il Contorno occhi Idratante de I Provenzali alla Rosa Mosqueta della Linea Bio. Se avete letto la recensione del mio ultimo contorno occhi (Review Siero Lifting Antiborse e Antiocchiaie Ireos della Helan) saprete che ero ben felice di provare qualcosa di nuovo. La presenza di un beccuccio ne permette un'applicazione igienica, inoltre si riesce a dosare perfettamente la quantità a seconda delle proprie esigenze. E' sufficientemente idratante, ma con una texture leggera che si assorbe velocemente. Se dovesse interessarvi magari vi faccio un articolo apposito dove ne parlo più nel dettaglio, preferisco non dilungarmi qui per non scrivere un post chilometrico.


Dopo di che applico una crema che non sia troppo pesante come la Hydreane Legere di La Roche-Posay. Una crema a base di acqua termale, quindi dalla consistenza leggerissima che si assorbe veramente in cinque secondi e con un profumo delicatissimo. Presa un po' a scatola chiusa in farmacia perché in offerta, si è rivelata una piacevole scoperta che mi ha accompagnato nei mesi autunnali ed estivi dove faceva ancora molto caldo, ma sentivo comunque il bisogno di un po' di idratazione.

Infine, una volta a settimana, faccio uno scrub, quello che sto utilizzando adesso è lo Scrub specifico per Pelli Impure della linea Skin Time Pure di Bouty. Questo prodotto mi è piaciuto molto perché nonostante l'abbia acquistato da Acqua e Sapone non contiene petrolati. Al suo interno ci sono granuli di silice inerte di nuova tecnologia (che non so cosa siano, ma sembra una cosa buona) che non sono particolarmente grandi quindi permettono di fare uno scrub più o meno delicato a seconda di quanta pressione si esercita con le dita quando lo si massaggia. Mi ha aiutata a mantenere la pelle pulita ed è stato un ottimo aiutante del detergente della Liz Earle. Il trucchetto che ho adottato per riuscire a fare lo scrub settimanalmente è stato quello di sostituirlo al mattino al posto del detergente, oppure durante la doccia nel fine settimana quando si ha più tempo. Facendo in questo modo sono mesi che riesco ad utilizzarlo con costanza.

Per il momento non ho altro da aggiungere, ma già vi anticipo che sto provando cose nuove per la skin care e che quindi è in elaborazione un nuovo post. Ovviamente fatemi sapere se già conoscete questi prodotti, se ne avete provato qualcuno e che cosa ne pensate!


7 commenti:

  1. Il contorno occhi mi attira molto, ne ho sempre sentito parlare bene. Quando finirà quello della Viviverde, tornerà a casa con me :) come detergente sto adorando quello di Burt's Bees alla camomilla, lascia una sensazione di meravigliosa freschezza. Per quanto riguarda creme viso e scrub mi sto affidando alla scorta Alverde :) un bacio cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero che il detergente di Burt's Bees è una meraviglia? Lo preferisco d'estate, proprio perché è molto rinfrescante, ma d'inverno ne sento la mancanza!

      Elimina
    2. Il contorno occhi de I Provenzali è stato proprio una bella scoperta, se lo provi fammi sapere! Fortunella che avevi fatto incetta dei prodotti Alverde dalla Germania, il detergente non l'ho mai provato, ma a questo punto mi avete incuriosito tantissimo!

      Elimina
  2. Ho appena finito un'ottima crema viso della doBrasil che avevo preso in Italia e ne sto cercando un'altra qui negli Stati Uniti... per caso hai sentito parlare bene di qualche crema viso che posso trovare da Walgreens o CVS?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Della doBrasil mi era capitato di provare un campioncino ma era troppo poco per potermi fare un'idea sulla validità. Mmm al momento non ho sentito parlare di niente di rilevante negli Stati Uniti anche perché sembra che se non paghi una crema un patrimonio, non è valida, bah!

      Elimina
  3. Anch'io ho la pelle mista e non ho mai provato nessuno di questi prodotti, sono molto curiosa :) me li annoterò in vista di futuri acquisti!!!
    My Golden Glitter Corner ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che il mio post ti sia servito come spunto, se provi qualcosa ovviamente fammi sapere ^^

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...